Ritorna la fashion week con il Madeinmedi 2011

Ritorna la fashion week con il Madeinmedi 2011

Foto di Valerio d’Urso

Ritorna puntuale, anche quest’anno, il “MADEINMEDI – Mediterranean Design and Fashion Week”. L’evento, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Sicilia e dalla Provincia Regionale di Catania, si svolgerà dal 6 al 12 giugno 2011, presso il centro culturale “Le Ciminiere” di Catania. Per gli appassionati di moda, design, gioiello e comunicazione visiva, un appuntamento imperdibile per conoscere l’anima laboriosa, artistica e innovativa del Mediterraneo.
«Il Madeinmedi – spiega Marco Aloisi, ideatore dell’evento– è un’esperienza coraggiosa, perché smentisce il pregiudizio, purtroppo diffuso, secondo il quale il comparto della moda e del design non può svilupparsi ad alti livelli nell’area Mediterranea. Il Madeinmedi è la dimostrazione visibile che la Sicilia e più in generale l’area euro mediterranea, producono straordinari talenti ».
Non solo talenti affermati al Madeinmedi, ma anche nuove promesse della moda, del design e del gioiello. «I giovani creativi hanno bisogno di una vetrina importante – precisa Gabriella Ferrera, direttrice dell’Accademia Euromediterranea di Catania – all’interno della quale presentare il proprio estro. Nella moda c’è sempre meno spazio per chi vuole presentarsi come una valida alternativa ai nomi più blasonati. Noi tentiamo di invertire la tendenza».
Ecco che per sette giorni, il centro culturale “Le Ciminiere”si trasformerà in una suggestiva location capace di mixare cultura e creatività, tra contaminazioni artistiche e concettuali, mostre virtuali, debutti in passerella e sfilate simbolo del fashion mediterraneo.
Il primo giorno del Madeinmedi, 6 giugno 2011, alle ore 18.30, sarà dedicato all’inaugurazione delle mostre in calendario, con la proiezione di un video a cura dell’Istituto Italiano di Fotografia e la mostra di illustrazioni futuristiche dell’artista Giambattista Rosini e la sua “Cromosoma Bit”, una serie di installazioni grafiche che hanno come argomento la natura umana e le connessioni che essa crea.
Direttamente da Milano, in programma anche l’appuntamento con “Pregustando l’Expo 2015”, l’evento che lega il riciclo, la creazione di nuovi abiti da parte di stilisti emergenti e l’Expo 2015 di cui il capoluogo lombardo sarà capitale. «Abbiamo deciso di riproporre anche a Catania quest’evento perché la città sta dimostrando, soprattutto ultimamente, un forte interesse verso tematiche ambientali», commenta Alessandra Cuttaia, dello staff Madeinmedi 2011 e responsabile della sede milanese dell’agenzia CastDiva le cui modelle sfileranno durante la fashion week.
Un altro degli eventi più attesi, è la presentazione della mostra virtuale “Centrale del latte”, a cura del dipartimento di Global Design dell’Accademia Euromediterranea: il 7 giugno, alle ore 18, sul sito web www.madeinmedi.org , sarà messo online un piano per la riqualificazione del primo stabilimento della latteria Sole, edificato nel 1954 e abbandonato da anni, che si trova in via Giambattista Grassi, a Catania. All’interno dello spazio virtuale, ricreato dagli studenti, si potranno visitare le opere di giovani designer negli ambiti della grafica, del web, del video, del gioiello, dell’interior design e dell’arte tout court.
Inoltre, in programma, workshop per fotografi di moda, stylist, make up artist e hair stylist, con la partnership tecnica dell’Istituto Italiano di Fotografia, gli shooting lungo la città e la premiazione dei vincitori del concorso per le scuole superiori MeNT, Mediterranean’s Next Talents.
Grande chiusura con le sfilate del 10 giugno, con il debutto dei giovani fashion designer dell’Accademia Euromediterranea e dell’11 giugno, con la sfilata “SOOD” dedicata ai professionisti del settore. In passerella, noti brand come Siculamente che operano nel settore abbigliamento uomo, Marilù Fernandez e artiste internazionali come la coreana Hein Juel e la yemenita Aber Gazzi. Non mancherà un momento emozionante: salirà sul palco la collezione di Antonio Attisano, il giovane licatese scomparso prematuramente lo scorso dicembre.

Comments

comments