Archivio della categoria: Scarpe

Come scegliere le scarpe giuste per un evento speciale

Quando si deve prendere parte ad un evento speciale, magari al Cohouse Roma, come una cena di lavoro o un compleanno, una delle prime cose alle quali si deve pensare è l’abito e le calzature da indossare. Per quanto riguarda la scelta dell’abito è preferibile optare per un genere di abbigliamento comodo e allo stesso tempo elegante, che metta in risalto la propria bellezza e magari nasconda i punti di debolezza. La scelta delle scarpe invece risulta sempre più difficoltosa, spesso si trascorrono ore all’interno di negozi senza trovare nulla di adatto.

Consigli utili

La prima cosa da tenere in considerazione quando si acquistano un nuovo paio di scarpe, oltre al loro costo, è la loro comodità, esistono infatti dei modelli di calzature bellissimi ma che magari indossate per alcune ore possono causare dolore ai piedi. Il modello per eccellenza di scarpa da donna elegante, che può essere indossato anche sotto un abbigliamento casual, ad esempio con un paio di jeans, sono il decolletè nero. Il colore della scarpe dovrebbe essere abbinato agli altri accessori, come borsa, cintura ecc., ad esempio sotto un abito nero può essere abbinata anche una bella scarpa di colore acceso, come il rosso, che può essere della stessa tonalità o simile alla borsa e al rossetto. Nel caso in cui l’abito è invece di un colore o fantasia particolare è consigliabile indossare calzature nere. Il tacco è sicuramente amico della bellezza delle donne, perchè serve a slanciare la figura ma può anche essere causa di piedi doloranti a fine serata, quindi è preferibile optare per un tacco di media lunghezza, piuttosto che indossare un tacco di 12 cm e rischiare di iniziare a camminare in modo strano oppure desiderare che la serata finisca presto per poter togliere le scarpe. Un ottimo compromesso sono le zeppe, che nonostante possano avere un tacco molto alto, hanno una base più comoda e stabile e quindi sono generalmente meno dolorose per i piedi. E’ possibile anche optare per un modello di calzatura con plateau, un piccolo rialzo sotto la pianta del piede che le rende più comode rispetto i classici decolletè o i tacchi a spillo.

E’ consigliabile indossare le scarpe nuove almeno per qualche ora nei giorni precedenti l’evento, altrimenti si rischia la nascita di fastidiose e dolorose bolle e vesciche. Inoltre è preferibile avere all’interno della propria borsa almeno un paio di cerotti da utilizzare al bisogno. Un ottimo rimedio al mal di piedi è portare con se un altro paio di scarpe, magari delle simpatiche ballerine.

Il mondo delle scarpe… agli occhi della moda!

Ogni anno, milioni di persone comprano almeno un paio di scarpe nuovo. Questa è una “massima” che per molti diventa un esigenza in alcuni periodi dell’anno. La moda delle scarpe, secondo un punto di vista prettamente personale, potrebbe dividersi in due mondi completamente diversi:

  • Quello cui fanno parte le persone “normali”, che usano le scarpe per camminare;
  • Quello cui fanno parte le persone che amano fare shopping ed aggiudicarsi tutti i paia di scarpe più ambiti del mercato;

Un modo di esprimere le proprie idee in maniera troppo semplicistica, ma andiamo a riflettere insieme sul vastissimo mercato che le scarpe offrono.
Per la prima categoria di persone, bhè, non c’è molto da dire; la scarpa è stata creata per facilitare la vita al piede, permettendogli di camminare al riparo dai “pericoli” dei sentieri.
Col tempo, e con l’enorme business che si è creato negli ultimi decenni, la scarpa è diventata, per molte persone, sinonimo di eleganza e sfarzo. E c’è chi di questo a volte ne approfitta e ne fa’ uno stile di vita. Ormai non è più una novità sentire persone, soprattutto nel mondo dei vip, che si creano vere e proprie stanze dedicate alle loro collezioni di scarpe.
E, spesso, la mania riguarda non solo le calzature di lusso, ma anche quelle provenienti da normali negozi su strada o, addirittura, mercatini cittadini.
Discorso a parte, va’ fatto per alcune collezioni create da stilisti di fama mondiale. Un esempio degno di nota può essere quello della “scarpa più sexy dell’anno”, firmata Christian Louboutin, che ha venduto più di 10mila di scarpe in pochi mesi di mercato. Numeri da capogiro, considerando anche che per aggiudicarsi un paio di queste calzature bisogna sborsare la modica cifra di 2.445 dollari.
Ma cifre di questo tipo, nel nostro discorso legato alla moda sfarzosa delle scarpe, non sono proprio il massimo. Meglio non continuare il discorso, qualcuno potrebbe sentirsi autorizzato a chiedere un “regalino” al proprio partner o alla famiglia!
Ma questa è un’altra storia; anche con scarpe di qualche decina di euro si riesce a fare una gran bella figura. Parola di stilisti e showgirls! 

Il mondo, quando vuole fare bella figura, calza scarpe italiane

Scarpe che passione! Ci sono poche oggetti al mondo (forse solo i diamanti) che le donne amano di più e di sicuro lo shopping ossessivo/compulsivo di scarpe è una delle attività preferite dalle donne, anche se i maschietti stanno recuperando… Il recupero di questi ultimi è dovuto al fatto che le calzature da uomo sono notevolmente migliorate negli ultimi anni.
Quando si tratta di gusto del bello, l’Italia è, da sempre, in prima linea; va da sé che, con queste premesse, le scarpe italiane sono molto apprezzate nel mondo.
Quando si tratta di elementi e cose un effetto fisiologico è lo stoccaggio, la gestione del magazzino e delle scorte. Non fa eccezione la gestione degli stock scarpe, una gestione che deve essere, al fine di massimizzare ricavi, profitti e flusso di cassa, quanto più oculata, efficiente e funzionale possibile.
La scarpa italiana ha le stimmate classiche che contraddistinguono il modo di lavorare e realizzare prodotti artigianali, forse dovrei dire artistici, tipicamente italiano.
Vale a dire grande attenzione alla qualità, le scarpe italiane non sono quasi mai un mero e semplice prodotto dozzinale; grande attenzione al design (dopotutto siamo o non siamo gli eredi di Leonardo, Michelangelo e Cellini?); cura del dettaglio, le nostre cuciture sono rinomatissime; comodità, una scarpa o un modello deve esserlo.
Abbiamo una ricchezza, quindi, una ricchezza che va ben gestita. La gestione della logistica legate alle scarpe ed agli stock delle stesse è affidata a distributori e grossisiti di provata e comprovata esperienza e professionalità.
Prima di arrivare ai nostri piedi le scarpe seguono un lungo percorso, stesso attraverso più nazioni o continenti; mani amorevoli si prendono cura delle scarpe che indosseremo al fine di fornire un prodotto di qualità ad un prezzo concorrenziale.
Il mondo, quando vuole fare bella figura, veste italiano dagli occhiali alle scarpe.
Non dimentichiamolo. E’ dalla bellezza che dobbiamo ripartire.