Archivio dell'autore: admin11fer22

La crisi sta finendo: aumentano i consumi anche nei negozi in franchising

In Italia sono presenti più di 900 catene diverse di negozi in franchising; dalle analisi del terzo trimestre del 2017 le informazioni che riguardano questo comparto sono particolarmente positive: l’andamento degli incassi è in regolare aumento nella gran parte dei punti vendita. Le motivazioni sono varie, a partire dall’economia italiana che sembra essere in ripresa.

Cosa vende il franchisor italiano
Il comparto del franchising in Italia conta circa 200.000 addetti; una realtà che è stata colpita, come molte altre, dalla crisi economica degli anni passati. Il settore del commercio al consumo è stato uno di quelli che più pesantemente ha risentito della crisi, con diversi punti vendita chiusi nel corso di un breve arco di tempo. La tendenza sembra però destinata a terminare, come dichiarano i dati degli ultimi mesi. Addirittura si parla di più di 1.000 posti di lavoro disponibili già oggi, un po’ in tutta la penisola. I franchising italiani si occupano di tutte le categorie merceologiche, con particolare attenzione per l’abbigliamento e gli accessori, come scarpe e borse, e per l’alimentazione. Non mancano i franchising di surgelati, occhiali, gioielli e benessere, così come quelli di articoli per la casa.

I perché di un successo
Come si fa ad avere un franchising di successo? Beh, la risposta è varia e se ne potrà sentire una prolungata esposizione alla trentaduesima edizione del Salone del Franchising, al via a Milano giovedì 12 ottobre. Gli addetti del settore si danno appuntamento proprio nella capitale economica del Paese, per discutere dei successi del periodo e le nuove opportunità di questo ambito che attrae in modo particolare i nuovi imprenditori. Chi si dedica al franchising spesso ha già avuto un’opportunità nel commercio, anche se sempre più spesso si tratta di soggetti che precedentemente operavano in settori totalmente diversi, da cui sono usciti proprio per aprire un’attività commerciale, o per cause di altro genere.

I tipi di franchising
Le opportunità di franchising disponibili per l’affiliato italiano sono molteplici. Non esiste infatti un tipo unico di attività di questo genere. Esistono proposte che comportano l’esborso di ampi capitali, già alla prima apertura dello show room, altri invece che potremmo definire low cost: un minimo investimento che permette di avere a disposizione conoscenza, materiale e prodotti da vendere. Un esempio sono i franchising conto vendita: i prodotti invenduti possono esser restituiti alla casa madre, in modo da evitare di doversi sobbarcare scelte di magazzino poco accorte. Alcune aziende inoltre propongono all’affiliato di gestire gli ordini via internet che provengono dai clienti che vivono nella zona, per un ritiro diretto dei prodotti acquistati presso il punto vendita o anche per la spedizione degli stessi. Questo permette allo show room di restare al passo con i tempi e di non farsi “rubare” i clienti dalla rete. In questi ultimi anni internet è stato una delle motivazioni che hanno portato alcuni esercizi commerciali ad avere enormi problemi con le vendite, perché permette alla clientela di scegliere ciò che desidera direttamente da casa, con consegna a domicilio. 

 

Abbigliamento biologico: perchè sceglierlo

 

Il mondo dell’abbigliamento ci offre ormai tantissime opportunità in base a quelli che sono i nostri gusti e le nostre esigenze. Per coloro che hanno l’esigenza di rispettare la natura ed il pianeta anche quando si tratta abiti, da qualche anno si parla di abbigliamento biologico per donna, uomo e bambino.

 

L’abbigliamento biologico ormai è sempre più reperibile e si può acquistare sia in punti vendita tradizionali sia su apposti store online.

 

Nei negozi che trattano abbigliamento biologico potete ovviamente trovare oltre che al vestiario anche calzature, accessori e prodotti tessili per la casa.

 

Quando si fa riferimento all’abbigliamento biologico si fa riferimento a due tipi di materiali. La prima categoria comprende le fibre naturali coltivate e prodotte naturalmente dove trovano spazio il cotone biologico, la canapa, il bambù e la lana vergine.

 

A vegliare sulla “bontà” e soprattutto sull’eticità delle fibre naturali dichiarate biologiche tutta una serie di certificazioni internazionali, la più importanti delle quali è sicuramente la certificazione GOTS per il cotone biologico.

 

L’utilizzo delle fibre naturali ha anche permesso il recupero di fibre e tessuti che da lungo tempo non venivano più utilizzati nel mondo della moda come la canapa. La canapa dalle ottime qualità traspiranti ed igroscopiche era tra le principali coltivazioni italiane fino agli anni ’40. Stesso discorso va fatto per il bamboo, materiale traspirante ed estremamente resistenza, utile per la realizzazione di intimo, calze ed abbigliamento sportivo.

 

Nell’altra categoria invece rientrano i materiali ricavati dal recupero e dal riciclo della plastica ed in particolare delle bottiglie vuote. Dal recupero di bottiglie di plastica recuperate dagli oceani infatti si stanno ricavando scarpe sportive e caldi piumini per l’inverno.

 

Una menzione particolare nell’ambito dell’abbigliamento biologico riguarda l’abbigliamento destinato alla maternità che non di rado include anche le sempre più apprezzate fasce porta bebè ed i grembiulini per l’asilo in cotone bio.

 

I migliori negozi abbigliamento Torino e dintorni: quali caratteristiche prendere in considerazione

Coloro che abitano a Torino, o più in generale in Piemonte, hanno la possibilità di disporre di innumerevoli negozi di abbigliamento, raggiungibili in qualche ora di macchina al massimo e capaci di garantire abiti semplicemente eccezionali. Ovviamente non stiamo parlando dei negozi presenti in ogni città italiana, quelli che portano sulle loro insegne nomi di catene in franchising e che offrono abbigliamento economico e di bassa qualità. Stiamo parlando di negozi diametralmente opposti a questi, che offrono al loro interno molti diversi marchi, tutti di altissima qualità, che hanno una lunga tradizione alle spalle, che scelgono per i loro prodotti solo i tessuti migliori e che spesso effettuano molte decorazioni o rifiniture ancora oggi del tutto a mano, marchi che il negozio stesso ha accuratamente selezionato. Stiamo parlando quindi di quei negozi che cadono sotto al nome di boutique.

Ma quali sono le caratteristiche che i migliori negozi abbigliamento torino e dintorni devono possedere per potersi dire davvero di alto livello? Ecco le caratteristiche che sono a nostro avviso assolutamente da prendere in considerazione al momento della scelta della vostra boutique:

La presenza di personale altamente qualificato, appassionato di moda e profondo conoscitore sia della tradizione che del glamour, capace di aiutare nella scelta degli abiti migliori, di dare consigli in base alla corporatura ma anche in base alla personalità e di essere gentile ed empatico, è una delle prime caratteristiche che ci sentiamo assolutamente in dovere di sottolineare. In un negozio o boutique di moda è infatti molto importante che i clienti si sentano coccolati e che sentano di essere diventati per qualche istante i veri protagonisti. Devono sentire che il personale è lì per loro, solo ed esclusivamente per loro, e che è pronto a trasformarsi in un consigliere impeccabile, che non vuole solo concludere una vendita, ma che vuole davvero valorizzare al meglio il suo cliente.

La presenza sia della sezione uomo che della sezione donna è un altro elemento importante. Andare a fare shopping per molte persone è diventato oggi come oggi un evento raro, a causa dei mille impegni lavorativi e familiari che si accumulano durante le giornate. Quando un evento diventa raro, è facile che si trasformi in un’occasione per stare insieme ai propri familiari, e così è bene che vi sia sia per l’uomo che per la donna l’opportunità all’interno dello stesso ambiente di vedere soddisfatte al meglio le proprie esigenze.

Ci sentiamo in dovere di sottolineare che anche la presenza di una sezione dedicata agli abiti su misura è importante. Non sempre infatti è possibile scovare sul mercato qualcosa che si addica alla perfezione al proprio corpo e al proprio modo di essere e allora è importante che una realtà di moda offra ai suoi clienti la possibilità di creare dal nulla un abito unico, prezioso, semplicemente perfetto.

Le boutique di moda dovrebbero sempre garantire anche un eccellente servizio post vendita. Perché una volta portati a casa può capitare che si notino sui i capi di abbigliamento acquistati o fatti realizzare su misura difetti o imperfezioni a cui una boutique deve saper rispondere in modo gentile e professionale, aiutando il cliente a risolvere il problema in modo tempestivo.

Tra i migliori negozi di abbigliamento a Torino e dintorni che offrono tutto questo, ricordiamo Whimstore che ha ben due punti vendita, uno ad Asti e uno a Cuneo. Facilmente raggiungibili dalle maggiori città del Piemonte, ma anche da ogni altra zona d’Italia, queste due boutique sono eleganti e raffinate, capaci di soddisfare le esigenze di ogni cliente e di garantire servizi d’eccellenza.

BORSE IN PELLE: RESISTENTI ED ELEGANTI

Con il passare degli anni, vediamo il susseguirsi di numerosissime mode. I brand cambiano, si aggiornano e si migliorano continuamente, in modo tale da restare sempre al passo con i tempi e con le esigenze del mercato e dei consumatori.

 

Nel campo della moda, la donna è sicuramente il consumatore migliore ed è, giustamente, molto esigente. Tra i prodotti più importanti e su cui si focalizza maggiormente l’attenzione femminile, troviamo le borse.

Fedelissima compagna di tutte le donne, la borsa non ha solo il compito di contenere i vari oggetti che ogni giorno si dimostrano i protagonisti del mondo femminile. Con il tempo è diventata anche un accessorio ormai indispensabile. Oltre ad essere funzionale, deve quindi essere bella ed adattarsi alle occasioni più svariate. L’estetica gioca un ruolo fondamentale.

 

Le borse in pelle rappresentano la soluzione ideale per tutte le donne che amano la praticità e non vogliono rinunciare all’eleganza. Sono resistenti ed estremamente piacevoli al tatto e alla vista. La scelta ricade spesso su questi tipi di borse, anche grazie alle loro caratteristiche igieniche molto elevate.

Vi sono ovviamente modelli più svariati, perfetti per tutti i gusti. Zainetto, tracolla, mono-spalla, shopper. Anche le misure cambiano, offrendo numerosissime possibilità di scelta. Le più amate sono sicuramente le più versatili, in grado di adattarsi e di dimostrarsi versatili negli usi. Ma tutto questo dipende principalmente dalle mode del momento.

Con le borse in cuoio si punta alla semplicità. I colori neutri sono i favoriti, tra cui sicuramente il nero. Non c’è scelta migliore di una borsa in pelle nera, capace di adeguarsi ad ogni tipo di occasione e di mettere in risalto qualsiasi abito o accessorio. Fra tutti i colori, infatti, il nero si dimostra quasi sempre il preferito in ambito di moda.

 

Quando si ha a che fare con questo tipo di borsa, ciò che spesso fa la differenza è la lavorazione della pelle. Un buon artigiano dedica grande cura alla scelta dei materiali e alla loro lavorazione, senza smettere mai di sperimentare. Ogni prodotto risulta così unico, di qualità e creato con passione, grazie alla costante collaborazione tra stilista e artigiano.

Sono sempre i dettagli ad indirizzare verso le scelte migliori.